.: LE CANDELE :.

Quella di bruciare le candele è un'arte antica. Esse non solo creano un'atmosfera eccitante ma hanno anche un valore simbolico, espresso nella forma e nel colore. Alcune streghe le producono da sole per aumentare il potere: dal momento infatti che sono create dalla Strega stessa, ne recano l'essenza. 
Le candele di base che dovete avere sono quelle bianche, il bianco è il colore universale ed è utile quando finite le scorte di un colore specifico (tramite la visualizzazione), e le candele nere, per respingere le negatività.

Preparazione delle candele


Tutte le candele, fatte a mano o acquistate, devono essere preparate prima dell'uso, ovvero purificate e consacrate. Per tale procedura avrete bisogno di un olio essenziale che piu si addice (se volete preparare una candela per la fortuna, abbinatevi un olio corrispondente a tale scopo). In alternativa, potete usare l'olio d'oliva, di zafferano, o di mais se desiderate avere fertilità o un raccolto in determinati ambiti della vostra vita. Prima dell'uso, tutti gli oli devono essere consacrati al Dio e alla Dea o al Tutto. Se desiderate attirare qualcosa verso di voi, strofinate l'olio sulla candela con un movimento dall'altro verso il centro della stessa, fermatevi, poi ripetete il gesto partendo dal fondo verso la parte centrale. Se cercate di scacciare qualcosa da voi, eseguite la procedura inversa, dal centro verso le estremità. Questo si chiama "vestizione della candela", questo atto è detto "vestizione della candela". Per la vestizione, si considera la candela divisa in due parti:

POLO NORD  dal centro allo stoppino

POLO SUD     dal centro alla base

La consacrazione della candela consiste nello strofinare l'olio da consacrazione con un procedimento che varia a seconda del tipo di lavoro magico che si vuole eseguire. Durante la vestizione della candela si dovrà concentrarsi sullo scopo per la quale verrà utilizzata e direzionare il suo polo nord (stoppino) verso il polo nord reale. Entrambe le parti dovranno essere unte con lo stesso numero di frizioni (7).PER LINCANTESIMO DI ATTRAZIONE: La candela verrà unta dal polo nord al polo sud, cioè dallo stoppino alla base. PER LINCANTESIMO DI REPULSIONE: Si eseguirà l'operazione inversa ungendo la candela dal basso verso l'alto (dal polo sud al polo nord).  Una volta terminato, spalmatevi un pò d'olio avanzato sul terzo occhio, e poi al centro dello sterno. Dopodichè pronunciate parole di potere sopra la candela:

Purifico e consacro questa cera nel nome del Dio e della Dea. 
Possa servire nella forza, al servizio della Luce.

Continuate dichiarando lo scopo della candela. Quando incidete la candela, usate la stessa procedura direzionale. Per attrarre cose verso di voi, scrivete prima dall'alto e poi dal basso, sempre verso il centro. Se volete respingere qualcosa, eseguite il movimento inverso. Per incidere un'eventuale iscrizione, usate l'athame.

L'efficacia della magia delle candele

Tale magia è molto potente e pratica. Le candele possono essere l'unico strumento di un incantesimo, oppure essere usate in combinazione con altri strumenti. Si possono anche utilizzare durante le festività principali o gli Esbat. Per un rito di Luna Piena si dovrebbero accendere candele bianche o argentee, aggiungendo facoltativamente candele a forma di Luna. Per un rito operativo e per allinearvi con gli elementi, vi suggerisco di procurarvi una candela di tutti i colori a essi corrispondenti: verdi o marroni per la Terra, blu per l'Acqua, rosse per il Fuoco, e gialle per l'Aria. La candela del Dio dovrebbe essere di colore nero, rosso o oro, quella della Dea bianco o argento. Ogni rito o incantesimo può prevedere diversi tipi di candele.

Accendere, spegnere e gettare le candele

Alcune tradizioni dicono di usare fiammiferi per accendere candele, poichè sono di legno, altre dicono di usare accendini poichè lo zolfo dei  fiammiferi non è compatibile con il nostro lavoro: datemi retta, l'importante è accenderle!! Per spegnerle, di solito la tradizione ci dice di non soffiarci sopra, si allontanerebbe la magia (anche ai compleanni soffiando sulle candeline scacciamo il vecchio per lasciare il posto al nuovo). Conservate le gocce di cera dopo tutti i riti, eccetto quelli di allontanamento. Queste possono essere aggiungete a sacchetti di guarigione (se questo era lo scopo dell'incanto), fuse con un talismano consacrato e caricate durante questo rito, oppure tenute semplicemente in tasca per buona salute, fertilità amore e fortuna.