.: L'AURA :.

L'aura è un campo energetico pieno di colori che circonda il corpo fisico.
Si suddivide in quattro campi energetici principali detti corpi sottili e cioè:

corpo eterico
corpo emozionale
corpo mentale
corpo spirituale

I corpi sottili possono essere percepiti toccandoli con le mani, o visti attraverso il terzo occhio, o fotografati in parte con speciali macchine fotografiche o videocamere.
Il corpo eterico è il contenitore del corpo fisico e sporge da esso da 0.5 cm a 5 cm e si presenta di colore azzurro a rete. E' possibile fotografarlo con la macchina Kirlian. Un taglio, una ferita nel corpo fisico avviene anche nel corpo eterico. Sanando il corpo eterico guarisce anche il corpo fisico.
Il corpo emozionale è il contenitore delle emozioni e sporge circa 10 cm dal corpo fisico. E' pieno di colori poichè le emozioni sono colorate. Ricordate nel linguaggio comune le frasi "rosso di rabbia", "verde d'invidia". Le emozioni non espresse provocano malattia (per chi trattiene la rabbia, o il dolore...). Imparando ad esprimere le emozioni si recupera la salute emozionale e fisica. Il corpo emozionale si può fotografare con una speciale videocamera collegata col computer.
Il corpo mentale è il contenitore dei nostri pensieri. E' di colore giallo luminoso sporge circa 20 cm dal corpo fisico. In esso troviamo tutti gli schemi ed i pregiudizi che bloccano la nostra vita (es: se esprimo il mio pensiero mi diranno di stare zitto perchè è una frase stupida e non mi vorranno bene...). Imparando a sciogliere gli schemi ed i pregiudizi si recupera la salute mentale e fisica. Non vi è ancora la macchina che possa fotografare il corpo mentale
Il corpo spirituale è il contenitore della nostra energia più alta, più raffinata, più spirituale, dell'energia di amore universale, di volontà divina, di luce divina. Dista sino ad 1 metro e più dal corpo fisico e si suddivide a sua volta in altri 4 corpi sottili (non esiste ancora una macchina per fotografarlo).

LA PERCEZIONE E L'ESAME DELL'AURA: A CHE SERVE?
Serve a conoscere lo stato di salute energetico della persona, i suoi blocchi a livello del corpo eterico, emozionale mentale spirituale. Questi blocchi con gli opportuni interventi terapeutici, possono essere sciolti e l'individuo recuperare così la salute emozionale, mentale, spirituale e fisica.


COME VEDERE L'AURA
Per vedere l'aura di un soggetto:
Ponete un soggetto a quarantacinque- settanta centimetri da una parete bianca spoglia. Evitate pareti tinte o tappezzate;
Usate illuminazione indiretta o se possibile la luce del giorno naturale;
Guardate il soggetto da almeno tre metri e mezzo;
Chiedete al soggetto di rilassarsi, di respirare profondamente e di oscillare piano lateralmente tenendo le mani disgiunte lungo i fianchi;
Guardate oltre la testa e le spalle del soggetto e concentratevi sulla parete dietro a lui o lei;
Non guardate il soggetto, concentrandovi invece sulla trama della tinta o della superficie della parete;
Mentre guardate oltre il profilo del corpo, dove inizia l'aria e finisce il corpo, vedrete una fascia di luce confusa attorno al soggetto, dai sei millimetri a un centimetro circa di spessore. Questa è l'aura eterica;
Continuate a guardare oltre il profilo del corpo e dovreste vedere il soggetto come se fosse illuminato dal di dietro, a volte da un colore giallo brillante o argenteo. Un lato brillerà forse di più o pulserà leggermente. Raramente le aure sono uniformi;
Ogni persona è diversa. Alcuni soggetti avranno aure meno visibili di altri e non sempre l'osservatore vedrà subito i colori. L'involucro indistinto o l'alone attorno al corpo sarà visibile nel giro di pochissimo, di solito dopo un minuto o meno.
Sfruttate soggetti diversi e fate esperimenti con l'illuminazione e lo sfondo. Ben presto vedrete una seconda e più grande fascia di luce dagli otto ai settanta centimetri attorno al corpo. Questa è l'aura astrale. Di solito è più scura e più diffusa.

Per vedere la vostra stessa aura:
Mettetevi davanti ad uno specchio ad almeno mezzo metro, possibilmente anche più distanti;
Sistematevi in modo che nello specchio dietro di voi sia visibile una superficie di colore bianco o neutro;
Rilassatevi, respirate profondamente e oscillate piano lateralmente;
Focalizzatevi sulla trama della superficie della parete dietro voi;
Mentre fissate la parete oltre la testa e le spalle, vedrete l'alone di luce attorno al corpo muoversi con voi mentre dondolate piano;
Ricordatevi di respirare profondamente, dato che ora siete sia l'osservatore che il soggetto;
L'illuminazione dovrebbe essere attenuata, né troppo luminosa né troppo scura. Sperimentate. Non si possono vedere aure nella totale oscurità e la luce brillante cancellerebbe ogni cosa tranne le aure più vibranti;
Il colore degli abiti non è importante. Scoprirete forse che il vostro colore aurico, appena vi siete abituati a vederlo, striderà con alcuni capi del vostro vestiario, vedrete comunque i colori veri qualsiasi cosa indossiate;
Fate esperimenti con la proiezione di un colore. Pensate ad un colore e cercate di visualizzarlo; tramite questo esercizio potete mutare temporaneamente il vostro colore di base e vedere il cambiamento;
Mentre espirate, l'aura dovrebbe ampliarsi. Il declamare i numeri dall'uno al trenta con voce normale aiuterà a liberare l'energia. Respirate ogni due numeri. Accelerate il conteggio dal numero venti in avanti senza più fare respiri e osservate la vostra aura cambiare dimensione e vibrazione. Appena riprenderete a respirare normalmente con calma, l'aura tornerà alla sua dimensione precedente ma sarà un po' più luminosa.

e se siete riusciti a vederla o a percepire il colore, cliccate su:

I COLORI DELL'AURA